CdS in Chimica e Chimica Industriale - Classi L27, LM54 e LM71
Info: did.chimica@unipr.it      0521-905555
 Stc 10 11 Logout

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI

 

CORSO DI LAUREA

IN SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

 

Classe 21 delle Lauree in Scienze e Tecnologie Chimiche

Ordinamento didattico di cui al D. M. 4-8-2000

 

ANNO ACCADEMICO 2010-2011

 

 

PREMESSA 

 

Nell’anno accademico 2010/11 sarà attivato solo il terzo anno del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Chimiche.

 

1. DURATA E ARTICOLAZIONE

 

Il Corso di Laurea (CL) ha la durata di tre anni ed è organizzato in base al sistema dei crediti formativi universitari (CFU). Il CFU è l'unità di misura del lavoro di apprendimento necessario allo studente per l'espletamento delle attività formative prescritte per il conseguimento del titolo di studio. A un credito corrispondono 25 ore di lavoro di apprendimento, comprensivo di ore di lezione, di esercitazione, di laboratorio, di seminario e di altre attività formative, comprese le ore di studio individuali. Il numero di crediti da acquisire in media per ogni anno è 60, per un totale di 180 crediti formativi universitari. Lo studente acquisisce i crediti previsti per ogni corso di insegnamento o attività formativa con il superamento di una prova di esame o di un giudizio di idoneità. La frequenza dei corsi di insegnamento è obbligatoria.

 

2. OBIETTIVI FORMATIVI

 

Il corso di laurea triennale in “Scienze e Tecnologie Chimiche” consente al laureato di acquisire una formazione di base in campo chimico che permette di inserirsi in attività lavorative che richiedano familiarità con il metodo scientifico e capacità di utilizzare metodologie e strumentazioni specifiche dei diversi settori della chimica. Tale formazione di base permette anche la prosecuzione degli studi nei corsi di secondo livello. Il laureato in “Scienze e Tecnologie Chimiche” si caratterizza per l’approccio molecolare ai problemi della Scienza e della Tecnologia. Ha una buona conoscenza degli strumenti matematici, fisici e chimico-fisici di base necessari per descrivere i fenomeni chimici e per utilizzare le tecnologie ad essi connesse, conosce i principi della biochimica, è in grado di realizzare la sintesi di composti chimici, di analizzarli, di studiarne il comportamento reattivo e di valutarne gli aspetti economici e le caratteristiche di sicurezza.

Il laureato in “Scienze e Tecnologie Chimiche è in grado di lavorare sia in gruppo sia autonomamente, conosce la lingua inglese e gli strumenti di base per la comunicazione e la gestione dell’informazione in ambito chimico.

Il corso di laurea, in coerenza con gli obiettivi formativi qualificanti della Classe 21, persegue pertanto i seguenti obiettivi specifici:

-          fornire una solida conoscenza di base delle diverse problematiche della Chimica nei loro aspetti teorici e sperimentali

-          fornire una preparazione professionale adatta per l’inserimento nei moderni laboratori di sintesi e di analisi dei prodotti chimici

-          fornire le necessarie conoscenze relative ai problemi della sicurezza in laboratorio ed in particolare all’uso corretto dei prodotti chimici

-          rendere capaci di utilizzare gli strumenti informatici indispensabili per l’acquisizione di nuove conoscenze, per la comunicazione e la gestione delle informazioni di tipo chimico via rete e la elaborazione dei dati chimici

-          rendere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, oltre all’italiano, la lingua inglese, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.

Gli studenti del CL in “Scienze e Tecnologie Chimiche” definiscono il proprio percorso formativo seguendo insegnamenti di base e professionalizzanti comuni a tutti i percorsi, a cui si aggiungono corsi opzionali da scegliere nell’ambito della chimica analitica, della chimica fisica, della chimica inorganica e della chimica organica.

Il CL in “Scienze e Tecnologie Chimiche” garantisce sufficiente uniformità di formazione, anche in vista dell'eventuale accesso a corsi di laurea specialistici, senza rinunciare a un buon grado di flessibilità inteso ad agevolare la collocazione professionale dei laureati di primo livello. In questa ottica le offerte formative professionalizzanti sono state individuate a seguito della valutazione dei settori produttivi più rappresentativi del territorio e contemporaneamente importanti a livello nazionale. Queste si completano con un tirocinio (9 CFU) da svolgersi presso laboratori di istituzioni pubbliche o aziende private del settore, e con una prova finale specifica (5 CFU).

 

3. SBOCCHI OCCUPAZIONALI

 

Lo sbocco occupazionale per il laureato in “Scienze e Tecnologie Chimiche” è offerto tipicamente dai laboratori di controllo di qualità delle industrie chimiche, farmaceutiche e alimentari, dai laboratori di analisi, dai laboratori di ricerca e sviluppo di prodotti chimici, dall’industria non chimica quale esperto dell’utilizzo in sicurezza, del controllo e dello smaltimento dei prodotti chimici, dal servizio di assistenza tecnica, dall’insegnamento della Chimica e nell’ambito della libera professione.

 

4.  ISCRIZIONI

 

La domanda di iscrizione, redatta su apposito modulo in distribuzione presso le segreterie, deve essere presentata alla segreteria competente entro il 30 Settembre 2010. Per gli studenti fuori corso la domanda dovrà essere presentata entro il 6 Novembre 2010.

 

Nel caso di trasferimenti da altre Università o da altri corsi di laurea, le domande di trasferimento, corredate dalla prescritta documentazione, dovranno essere presentate entro il 31 Dicembre 2010.

Per una più completa informazione circa le modalità di immatricolazione si consiglia di consultare il sito Internet http://www.unipr.it/studenti/iscriversi.

 

5. ORDINAMENTO DIDATTICO

 

La didattica del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Chimiche è articolata in semestri, secondo le date riportate nel Calendario (vedi paragrafo 9).

In Tabella 1 sono riportati l’elenco dei corsi di insegnamento e delle attività formative, la loro distribuzione nei semestri, i corrispondenti crediti formativi, gli esami e le prove di idoneità da superare per conseguire il titolo di laurea in “Scienze e tecnologie chimiche”.

Il piano formativo si articola in due indirizzi: Analitico-Organico e Inorganico-Chimico Fisico, caratterizzati mediante i corsi opzionali indicati nella Tabella 2.

Il piano di studi indicante l’indirizzo prescelto, gli insegnamenti opzionali e gli insegnamenti a libera scelta che si intendono seguire deve essere presentato alla Segreteria studenti entro il 15 Ottobre per entrambi i semestri.

Eventuali modifiche al piano di studi relativamente agli insegnamenti del secondo semestre devono essere comunicate alla Segreteria studenti entro il 31 gennaio.

 

6. ESAMI DI PROFITTO

 

Gli esami e le prove di idoneità vengono effettuati:

·         durante la pausa fra i due semestri

·         alla fine del secondo semestre

·         prima dell'inizio dei corsi dell’a.a. successivo, come da  Calendario.

La valutazione della prova di esame degli insegnamenti è espressa in trentesimi.

La valutazione delle altre attività formative per le quali non è previsto un esame è espressa da un giudizio di idoneità.

I crediti acquisiti con il superamento dei 19 esami di profitto, delle 3 attività formative, del tirocinio e della prova finale sono riportati in Tabella 1.

 

TABELLA  1

 

Anno di corso/semestre

Corsi di insegnamento

o Attività Formative

 

Crediti

 

Esami integrati

 

Valutazione

3° anno

 

 

 

 

3/1

Chimica Fisica II e Laboratorio

6 + 4

Chimica Fisica II e Laboratorio di Chimica Fisica II

13° esame

3/1

Biochimica

6

 

14° esame

3/1

Insegnamento opzionale

6

 

15° esame

3/1

Insegnamento a libera scelta dello studente

6

 

16° esame

 

 

 

 

 

3/2

Insegnamento opzionale

6

 

17° esame

3/2

Insegnamento opzionale

6

 

18° esame

3/2

Insegnamento  a libera scelta dello studente

6

 

19° esame

3/2

Tirocinio

9

 

Giudizio di idoneità

3/2

Prova finale

5

 

 

 

 

 

 

TABELLA 2

 

Insegnamenti opzionali  (ciascuno 6 CFU):

 

Chemiometria                                                                                       II  Semestre

Chimica analitica delle superfici e delle interfasi e laboratorio                   I Semestre

Chimica computazionale                                                                        II Semestre

Sistemi di elaborazione dell’informazione chimica                                    II Semestre

Chimica dello stato solido                                                                       II Semestre

Struttura e modellistica di composti inorganici                                          II Semestre

Chimica dell’ambiente                                                                           I  Semestre

Metodi strumentali  in chimica organica                                                  I Semestre

Matematica III + Matematica IV                                                                 II semestre                                                                                                                                                              

 

7. TIROCINIO

 

Il tirocinio può essere effettuato presso enti pubblici o privati, con i quali vengono stipulate apposite convenzioni, o presso laboratori di ricerca dell’Università di Parma. Lo studente svolge il tirocinio sotto la guida di un docente che funge da tutore. Il tirocinio si svolge di norma durante il secondo semestre del terzo anno di corso. La valutazione del tirocinio è espressa da un giudizio di idoneità.

 

8. PROVA FINALE

 

Per conseguire la Laurea in Scienze e Tecnologie Chimiche lo studente deve sostenere una prova finale.

Obiettivo della prova finale è di verificare la capacità del laureando di affrontare e descrivere con chiarezza e padronanza l’argomento e i risultati del lavoro svolto durante il tirocinio. La prova finale è pubblica e consiste nella stesura di un elaborato scritto e in una esposizione orale davanti ad una commissione di laurea. Per l'ammissione alla prova finale lo studente deve aver conseguito tutti i crediti formativi previsti dall'ordinamento didattico del corso. La valutazione finale è espressa in centodecimi, e comprende una valutazione globale del curriculum del laureando.

 

9. CALENDARIO 2010/2011  

 

-          Le lezioni del primo semestre avranno inizio il 4 Ottobre 2010 e termineranno entro il 14 Gennaio 2011

-          Vacanze di Natale dal 23 Dicembre 2010 al 9 Gennaio 2011 compresi

-          Gli esami della prima sessione si svolgeranno dal 17  Gennaio al 28 Febbraio  2011

-          Le lezioni del secondo semestre avranno inizio in data 1 Marzo e termine  il  1 Giugno 2011 

-          Vacanze di Pasqua dal 21 al 26 aprile  2011 compresi

-          Gli esami della seconda sessione si svolgeranno dal 6 Giugno al 29 Luglio 2011

-          La terza sessione di esami si svolgerà nell’intervallo 1 Settembre – 28 Ottobre 2011

 

SITO WEB

 

Le informazioni riguardo l’ordinamento didattico, l’articolazione e il programma dei corsi, il calendario degli esami, l’orario delle lezioni, le attività di orientamento e di sostegno alla didattica, sono reperibili in rete al sito  http://scienzechimiche.unipr.it.

 

                  IL RETTORE                  IL PRESIDE DELLA FACOLTA’              IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

 

Prof. Gino Ferretti                       Prof.Gian Luigi Rossi                                  Dott. Rodolfo Poldi

 

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: 02/07/2010 14:55
HOMEPS